L’estate è uno dei momenti migliori per favorevoli condizioni climatiche per procedere verso l’acquisizione dell’uso dei servizi igienici da parte dei vostri bambini (ovvero la rimozione del pannolino), tappa fondamentale dello sviluppo nella prima infanzia.

La maggior parte dei bambini raggiunge lo sviluppo fisiologico, cognitivo ed emotivo necessario per potersi approcciare all’allenamento dell’uso della toilette dai 18 ai 30 mesi di età.

Vi può essere utile sapere che per poter compiere questo passo, è necessario che i bambini abbiano già acquisito:
– la capacità di camminare, indossare e togliere gli indumenti e seguire le istruzioni dei genitori
– il linguaggio espressivo
– la consapevolezza di avere la vescica piena                                                                              – cosa altrettanto importante aver dimostrato insoddisfazione per un pannolino sporco.

Altri spunti di prontezza includono l’imitazione del comportamento in bagno, l’espressione del desiderio di andare in bagno e la dimostrazione del controllo della vescica o dell’intestino (rimanere asciutti attraverso un pisolino o per tutta la notte).

Nessun metodo di allenamento è superiore a un altro.
I genitori dovrebbero scegliere il metodo più adatto a loro e ai loro figli e questo metodo dovrebbe usare un rinforzo positivo.

Alcune volte durante questo percorso possono presentarsi delle difficoltà e in alcuni casi delle complicazioni come per esempio
– il rifiuto di usare la toilette per le feci
– trattenere le feci, l’encopresi
– il nascondersi per espletare i propri bisogni
– l’enuresi (perdita involontaria di urina)

Questi problemi si risolvono in genere con pazienza nel tempo, in alcuni casi è necessario però l’intervento di uno specialista: terapisti occupazionali, pediatri o altri per aiutare i bambini in questo cruciale passaggio.

(tratto da Drew C et al. Toilet Training: Common Questions and Answers. Am Fam Physician. 2019 Oct 15)

I nostri specialisti sono a vostra disposizione in caso di dubbi o necessità di confronto su questa tematica.

Per poter approcciare e testare la propensione dei vostri bambini a questo passaggio, vi consigliamo una lettura piacevole e divertente da condividere con loro e avviarli all’allenamento: “Corso di pipì per principianti” di Mo Willems

 

Dott.ssa Tiziana Angela Coliva – Pediatra